Non ci sono più i porno di una volta

porno spiaEbbene sì anche il mondo del porno è cambiato. Una volta i punti di diffusione di questo materiale erano le edicole con le loro bacheche piene di VHS e giornaletti istruttivi e questo mondo piano a piano è stato soppiantato, sfiancato se vogliamo prima dall’Adis e poi dal web portando quindi molte case cinematografiche a chiudere i battenti. Ma la tecnologia toglie…la tecnologia da. Infatti sembrava che questo settore avesse toccato il fondo, di quelli impensabili e invece sembra che all’orizzonte vi sia una luce per questo mercato in crisi, per molti infatti il futuro sarà targato Google Glass, i famosi occhialini che nel giro di qualche tempo sostituiranno i vari smartphone. Da qualche tempo iniziano a girare in rete i primi trailer di film registrati interamente con gli occhialini e in quello che ha fatto da spartiacque si vedono i due attori che li utilizzano dentro una saletta, prima per capire chi hanno davanti (nome, cognome ecc) e le loro misure e poi, per avere una visione globale del corpo a raggi X. Ma gli utilizzatori finali oltre ad aver scoperto la nuova Eldorado sono stati anche folgorati sulla via per Damasco perché notizia fresca fresca l’NSA ha raccolto dati su attività sessuali on line di privati cittadini, infatti all’utente bastava entrare in un sito per essere registrato nei database e il tutto, fanno sapere dal Bureau, serve per rovinare la reputazione di persone influenti, persone che tra i corridoi della sede centrale vengono chiamati “RADICALIZERS”.

Il documento SIGINT – “Segnale di intelligence”, datato 3 Ottobre 2012, afferma che il tutto serve alle autorità per rendere  vulnerabili quelle persone che all’interno di un’area geografica godono di una particolare popolarità, come del resto sottolinea Shawn Turner direttore del Public Affairs for National Intelligence in una mail inviata a The Huffington Post.

Il Vice Direttore legale della American Civil Liberties-Union, Jame el Jaffer ha dichiarato anche che…“E’ importante ricordare che le attività di sorveglianza della NSA non sono generiche, l’agenzia sta raccogliendo enormi quantità di informazioni sensibili praticamente su tutti”.

“Ovunque voi siate, i database dell’archivio della NSA raccolgono informazioni sulle vostre opinioni politiche, sulla vostra salute, sulle relazioni intime e sulle attività on-line. La NSA dice che non ci sarà nessun abuso di queste informazioni personali , ma questi documenti mostrano che la NSA probabilmente ha un concetto di “abuso” molto restrittivo. “

Possiamo anche ricordare le dichiarazioni di Stewart Baker ex consigliere generale per la NSA sotto l’amministrazione Bush, più volte ha ricordato che è importante l’utilizzo di queste informazioni imbarazzanti per minare la credibilità di obiettivi potenzialmente dannosi all’America o anche di personaggi che direttamente non sono collegati a loro…ad esempio possiamo ricordare Dominique Strauss-Kahn che il 14 maggio 2011 venne arrestato a New York con l’accusa di tentata violenza sessuale ai danni di una cameriera di un albergo, ma le accuse si sono rivelate non veritiere e la procura archiviò il caso il 23 agosto 2011. Ricordiamo che in quel periodo Strauss-Kahn sembrava essere il futuro Premier della Francia.

Secondo quanto rivelato da Snowden l’NSA ha creato 3 tipi di categorie principali per indirizzare le loro attenzioni,

1 – “Il rispettato accademico”, ovvero colui che pensa che ” una offensiva della jihad sia giustificata” o che ” pubblica articoli senza aver verificato i fatti. “

2 – “Il Radicale”, con sede possibilmente in Medio Oriente, ovvero colui che crede che furono “gli Stati Uniti a perpetrare l’attacco dell’11 settembre ” e deve essere possibilmente una nota celebrità dei media.

3 – “I Jihadisti”, quelli che sostengono che “gli Stati Uniti si siamo attaccati da soli l’11 settembre ” e che quindi sono devoti alla causa jihadista.

L’Huffington Post rivela che loro sono in possesso degli individui interessati e ricercati ma che per adesso si limita a non pubblicarne i nomi, bisogna anche ricordare che comunque i servizi segreti americani già in passato hanno utlizzato il “sesso” per screditare personaggi scomodi più o meno influenti, ma molte informazioni, come prevede il “Freedom of Information Act“, possono essere rese pubbliche solo dopo la loro morte, naturalmente la regola non vale per tutti, ma sotto Edgar Hoover (1960) è cosa nota che l’FBI preparasse dossier sui leader politici come Martin Luther King (Operazione Minareto). Tutte le varie indagini erano centrate comunque sui gusti sessuali o relazioni extraconiugali per ricattare politici o attivisti. Ma c’è chi si è spinto oltre nelle dichiarazioni. come ad esempio James Comey, attuale direttore dell’FBI che invita i propri agenti a visitare il Martin Luther King, Jr. Memorial, a Washington, per comprendere al meglio cosa può accadere a chi, con le proprie idee, svolge un’attività di garantista e responsabilità a favore della popolazione…in soldoni, non guardate i siti porno perché se state dall’altra parte del confine e avete idee liberiste state di conseguenza “dalla parte sbagliata” rischiando quindi di rimetterci le penne.

Enea Rotella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...