Cosa sono gli Snuff Film?

snuff filmGli Snuff-film sono pellicole amatoriali con al centro soprattutto bambini che vengono torturati e umiliati fino alla morte. Di questo fenomeno si sa poco anche perché non è tema importante per l’informazione di regime, ma dovrebbe esserlo visto gli alti numeri di bambini/e scomparsi nel nulla e poi ritrovati (a volte) con segni sul corpo, segni che non lasciano dubbi sulla loro morte.

I numeri parlano chiaro, è un massacro. Da Rio de Janeiro l’ex deputato socialdemocratico Melo de Sà in un suo dossier parla di circa 4600 morti atroci tra il 1988 al 1990, a questi numeri si aggiungono 306 bambini uccisi nel 1991 e altri 140 corpi così mutilati che fu impossibile identificarli. Il Centro per la difesa dei bambini Children of the Underground dati alla mano, parla di bambini/e che scompaiono nel nulla per finire tra le braccia di sètte sataniche. In Italia il Viminale ci fornisce i seguenti dati, nel 1990, 395 bambine scomparse e 295 bambini, nel ’91, 686 minorenni e nel ’92, 734. Il giornalista Giorgio Medail racconta che negli Stati Uniti ogni anno perdono la vita nel corso di riti satanici circa 50.000 innocenti mentre Ted Gunderson, ex direttore dell’FBI racconta che le vittime vengono torturate, uccise e infine divorate. L’ex direttore scende addirittura nei particolari a cui è arrivato dopo aver dedicato oltre 10 anni della sua vita in questa missione. Egli racconta di certi satanisti che mangiano il cuore delle vittime mentre batte ancora spingendosi anche a rilasciare delle dichiarazioni importanti…“Durante le mie indagini, ho scoperto che esistono organizzazioni che rapiscono bambini per poi utilizzarli per sacrifici umani durante feste sataniche. Questi fatti coinvolgono, ai più alti livelli politici, avvocati, giudici, gente di potere. Questi gruppi satanici sono indubbiamente coinvolti nel traffico di droga, nella prostituzione minorile, nella pornografia e nella produzione di snuff-film. Sono stati ritrovati in numerosi cimiteri, in tutto il paese, decine di cadaveri non identificati e nessuno ha indagato a fondo. Ho raccolto testimonianze di bambini di otto e nove anni. Avevano disegnato cose orribili: gente, fuoco, un bambino nel fuoco, feticci satanici, bambini torturati. Come può un bambino immaginare cose simili se non le ha vissute?” *

Un ex detenuto presso il carcere “Lincoln”, Paul Bonacci, dopo aver trascorso un lungo periodo in isolamento perché minacciato più volte di morte per via di accuse gravissime fatte contro uomini di potere, dopo aver superato il test psichiatrico del dott. Beverly Mead, racconta dell’esistenza di un gruppo dal nome Nambla (North American – Boy Love Associaton). Questo gruppo, racconta Bonacci, si muove tra New York e Boston e aveva il compito di rapire bambini per poi costringerli ad avere rapporti sessuali tra di loro mentre venivano filmati. Nell’anno 1985, continua il racconto, afferma di esser stato portato nel Colorado per girare un film, ma quello che più colpisce è che a farlo fu Larry King, leader repubblicano e amico di Maureen Regan, figlia del  presidente degli Stati Uniti. Bonacci finisce il suo racconto dichiarando…“Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo, e in quel rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo. Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; riempirono, poi, una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano: – Satana è il Signore.” **

Sia chiaro, queste storie orrende non interessano a nessuno perché “nessuno” è coinvolto. Manca senza dubbio la volontà politica di perseguire persone potenti. In America i vari servizi segreti più volte sono intervenuti per insabbiare le indagini e stranamente tutti i testimoni sono morti in incidenti o suicidi.

“Fu violentata da quando era piccola fino all’età di 15 anni. Quando raggiunse la fecondità, fu messa incinta otto volte; ogni volta fu fatta abortire al quarto mese e i feti furono messi nel congelatore, quindi mangiati in una cena satanica a cui lei fu obbligata a partecipare”.

Dianne Core, dirigente dell’Istituto Childwatch, associazione di assistenza e protezione minori.

* “Avvenimenti” (settimanale), 17 luglio 1991, p. 25
** De Camp J., The Franklin Cover-up, 1992 pp. 203-204

——————————
Enea Rotella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...