Lucio Dalla: Caruso. Pensiero sulla canzone napoletanta, sulle donne e sull’amore

Caruso in una delle ultime sere della sua vita, una sera caldissima, non volle rinunciare a cantare davanti a colei che lo guardava commossa. Pur allo stremo delle forze, fece trasportare il pianoforte sulla terrazza che dava proprio sul porto di Sorrento. E cantò, forse per l'ultima volta, più che una romanza una appassionata confessione [...]

Annunci

Noirtier de Villefort

"La vista e l'udito erano i due soli sensi, che come scintille animavano questo corpo umano inerte, ormai pronto per la tomba: e lo sguardo che denunziava questa vita interna, era paragonabile ad una di quelle luci lontane che, durante la notte, avvertono il viaggiatore perduto in un deserto che un essere umano veglia ancora [...]

Il conte di Montecristo, visioni di Edmond Dantes

"Qualche volta" diceva a se stesso, "quando nei miei lontani viaggi allorché ero ancora un uomo, e quando quest'uomo libero e possente dava ad altri uomini dei comandi, che erano eseguiti, ho veduto il cielo coprirsi, il mare fremere e mormorare, l'uragano nascere da un punto del cielo, e come un'aquila gigantesca battere colle sue [...]

Le ballerine di Degas

Baudelaire sosteneva che «La danza è la poesia delle braccia e delle gambe, è la materia graziosa e terribile che si anima e si abbellisce attraverso il movimento»  Edgar nasce il 19 luglio del 1834 a Parigi, si forma in ambienti raffinati e nel corso della sua giovane vita affrontò vari studi sulle opere di [...]

L’Homo Novus di Giordano Bruno

Invisibili linee collegano le piccole cose della terra, come per esempio il potere degli uomini, agli astri, agli infiniti mondi che ancora non conosciamo, … la luna provoca le maree e anche il mestruo delle donne, il sole provoca la vita e la morte delle piante, l’avvicendarsi delle stagioni, e anche la vita e la [...]